#FitDiet Program

#FitDiet Program

metodo per il benessere

Il benessere e la salute del nostro essere è qualcosa che dobbiamo ricercare tutti i giorni con le nostre azioni, non è nulla di strano e non occorre tanto per ottenerlo. Siamo comunque sempre frenati dalla nostra mente da molte scuse che ci poniamo e da continui alibi per auto-boicottare l’obiettivo. #FitDiet Program ti aiuta passo a passo ad ottenere il tuo obiettivo.

In primis serve chiarire ciò che realmente vogliamo, mi accorgo che sempre di più questa non sia una cosa scontata, ma al contrario molto spesso diciamo di voler intraprendere uno stile di vita sano con movimento, alimentazione corretta, stato mentale positivo e al contempo nella nostra mente pensiamo che ciò non sarà possibile perché non ho tempo di fare movimento, come faccio a mangiare solo cose salutari e con tutto lo stress del mio quotidiano?…..

E’ giunto il momento di recuperare autostima che dà forza di volontà e determinazione per essere forti, credibili e autorevoli in ogni azione che compiamo superando il sabotaggio del nostro obiettivo benessere e salute.

Primo cerchiamo di chiarire esattamente quello che vogliamo e dove vogliamo arrivare scrivendo il nostro obiettivo e rendendolo realistico e non fantastico in modo da poter controllare passo a passo i risultati e correggere la rotta ogni qualvolta necessario. Per il problema estetico delle nostre forme consiglio di guardarsi nudi allo specchio per vedere come siamo esattamente oggi e poi provare a chiudere gli occhi e immaginare come vorremmo essere, ancora più nel particolare vedendoci in una situazione che vorremmo provare definendo nella nostra mente tutti i particolari, i colori, i profumi, l’ambiente circostante.

Fatto questo esercizio prendiamoci un minuto solo per noi, magari con la nostra musica preferita e facciamo un esercizio di respirazione per imparare ad ossigenare tutto il nostro corpo, ad occhi chiusi inspiriamo contando fino a cinque ed espiriamo lentamente contando sempre fino a cinque per sei volte consecutive. Proveremo una sensazione di tranquillità di completo possesso delle nostre forze, di controllo del nostro corpo. Consiglio di ripetere più volte al giorno l’esercizio per almeno 45 giorni consecutivi per creare un’abitudine in modo che divenga un sistema di auto-rilassamento automatico ai momenti di stress.

Per conoscere esattamente il nostro punto di partenza è bene valutare la nostra composizione corporale, pratica oramai facilitata con una semplice bilancia impedenziometrica al fine di poter controllare oltre al peso, la percentuale di massa grassa e la percentuale di acqua, questo è il metodo #FitDiet Program

Oggi basta comprare una rivista o leggere in rete qualcosa a tema dieta che si trovano solo indicazioni ipocaloriche che sicuramente fanno abbassare i valori del peso ma a discapito della massa muscolare, dimagrire significa perdere massa grassa e per perdere massa grassa dobbiamo fare muscolo e per fare muscolo dobbiamo alimentarci correttamente con il giusto apporto nutrizionale.

E’ arrivato il momento di dedicare del tempo all’attività motoria, dobbiamo muoverci, siamo l’evoluzione dell’Homo Sapiens che per vivere, per mangiare doveva muoversi, è stato stimato che percorresse al giorno circa quaranta chilometri! Cosa fare? La cosa più semplice è infilarsi delle comode scarpe da running, scegliere un percorso lontano dal caos della città oppure in un parco cittadino e camminare guardandoci intorno ed apprezzando la ricchezza della natura circostante i suoi colori i suoi profumi la magia del cielo. Dopo aver familiarizzato con l’Universo circostante cominciamo un allenamento che possa produrre effetti benefici per il nostro organismo ovvero stimolare serotonina ed endorfine sostanze prodotte dal nostro corpo stimolanti e energizzanti.

Camminiamo per cinque minuti riscaldandoci, poi cominciamo una corsa lenta quasi un passo accelerato per un minuto e ancora cinque minuti di camminata e un minuto di corsa lenta, ripetendo l’esercizio per 10 volte avremmo così percorso la nostra ora di movimento. Il secondo giorno si dovrà alternare a quattro minuti di camminata due minuti di corsa lenta, il terzo giorno tre minuti di camminata e tre di corsa lenta e così via fino ad arrivare a un minuto di camminata alternato a uno di corsa lenta, mi raccomando lenta. Che obiettivo BRAVO! L’esercizio fisico è uno dei punti fermi di #FitDiet Program.

Ricorda al termine dell’ora pratica dello stretching e non dimenticarti di portare con te sempre dell’acqua per idratare il corpo e riporre i sali minerali eliminati con il sudore.

L’acqua è molto importante è opportuno sapere che e uno dei nutrienti alcalinizzanti per eccellenza pertanto è importante saperla scegliere individuando come preferibili quelle con un Ph almeno a valore 8, aiuterà a contrastare gli effetti negativi di un’alimentazione oggi troppo spesso composta da cibi acidi.

Ci siamo dopo aver lavorato sulla nostra mente, aver capito qual’é il nostro obiettivo benessere e salute, aver cominciato a praticare una costante e quotidiana attività motoria in sintonia con l’Universo è arrivato il momento di capire come iniziare a correggere le nostre abitudini a tavola.

Ricordo che il mio è un consiglio valido, ma pur sempre un consiglio che diventa responsabilità di chi lo segue volerlo adottare e non tiene conto dello stato di salute dei singoli, così come di eventuali patologie, allergie o intolleranze ai nutrienti presenti.

Come premessa ricordo l’importanza di bilanciare ad ogni pasto il rapporto tra carboidrati e proteine, pertanto tra insulina e glucacone per ottenere il bilanciamento ormonale dopo i pasti, la necessità di ingerire fibre integrali con acqua anche ai pasti al fine di creare un gel che permette il graduale assorbimento di glucosio ed acidi grassi nel sangue, di considerare sempre più verdure ed ortaggi con valore di piatto di portata e non come contorno inoltre l’importanza di una corretta masticazione per ottenere una digestione facilitata.

E’ fondamentale effettuare una prima colazione ricca per poter inviare al nostro ipotalamo un segnale volto al consumo per attivare il metabolismo, pranzare il giusto sentendoci sazi ed effettuare una cena leggera, tra un pasto e l’altro se non ne sentiamo la necessità non mangiamo in caso contrario frutta o verdura fresca di stagione va benissimo anche con uno yogurt, il tutto bevendo sempre molta acqua naturale.

Prima colazione

Scegliamo tra del latte o uno yogurt con fiocchi di mais o fette biscottate integrali o fiocchi di avena o del pane integrale, un caffè o the.

Pranzo

Pasta integrale o riso integrale o amaranto o farro o quinoa o orzo con del prosciutto cotto o crudo magro o pollo senza pelle o vitello o maiale magro o bresaola o pesce azzurro o formaggio fresco e melanzane o radicchi rosso o barbabietole rosse o broccoli o fagiolini o porri o rape o cavoli di Bruxelles o asparagi o carciofi o cavolfiore o cicoria o sedano o verza (tutte verdure ricche di Fibre), condire con olio di oliva extravergine, terminare frutta fresca preferibile tra mele, fragole, albicocche, melone, lamponi, mirtillo, pere arance, pesche, prugne, ananas.

Merenda

The con pane integrale o fette biscottate integrali con un po’ di marmellata a ridotta quantità di zuccheri (arance, albicocche, prugne).

Cena

Pesce azzurro o vitello o maiale magro o pollo senza pelle o coniglio o bresaola o cotto o formaggio fresco con patate o pane integrale, accompagnando con carote o broccoli o radicchio o cavoli di Bruxelles o rape o cavolfiore o carciofi o cicoria o porri o fagiolini o melanzane o verza, condire con olio di oliva extravergine e terminare la refezione con un frutto tra mela, pera, arancia, mandarino, fragole, pesca, albicocca, prugna, cocomero, melone, ananas, lamponi.

E’ importante effettuare tutte le refezioni in ambiente tranquillo e dedicando il giusto tempo per la masticazione assaporando così i cibi e favorendo la digestione.

E’ fondamentale non mangiare zuccheri semplici raffinati, se riusciamo per 15 giorni consecutivi il nostro cervello diventa consapevole di poterne fare a meno e il nostro organismo ringrazierà.

Queste indicazioni sono il primo step di #FitDietProgram verso uno stile di vita consapevole e rivolto al benessere del nostro organismo recuperando rapidamente tutte le funzioni fisiologiche e la vitalità.

Per ogni chiarimento o per intraprendere un percorso di salute e benestare psico-fisico no esitate a contattarmi vi risponderò sempre e comunque personalmente.

Daniele Tonta

Il Coach della Fit Diet”

www.FitDiet.it

fitdietinfo@gmail.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *